#1140
24 Ottobre

Si finirebbe sempre per portarsene a casa un’altra. Sono come caramelle le bertucce.

Continua a leggere

#1139
23 Ottobre

Dilemma: con 37.2° C si va a trovare la nonna, per festeggiare il suo compleanno? Cosa avrebbe fatto Cappuccetto Rosso?

Continua a leggere

#1138
22 Ottobre

- Io : « Nevica! » -Giulia : « Nevica?! » -Io : « Chi potrebbe negarlo, con questa nebbia! »

Continua a leggere

#1137
21 Ottobre

Prigioniero, dentro una radura, il panico, il sudore – forse umidità –, poi un gran vociare in lontananza, i miei aguzzini ?, no voci amiche, incapace di urlare e farmi sentire, con la paura di sperare, che mi passarrero giusto accanto senza accorgersene, di me… s’udì invece la cavalleria, con le sue trombe e i suoi elefanti ruspanti, allora una luce, i primi quindi i secondi soccorsi… Infine salvo, grazie agli operai della TAV.

Continua a leggere

#1136
20 Ottobre

Come dicevo, se smettessi di scrivere per sempre… rientrerei di colpo nel mondo delle cose, mute, fatte e finite.

Continua a leggere

#1135
12 Ottobre

Con ogni evidenza, del resto, l’imponente rinoceronte è l’animale più vecchio del mondo, che gira sul suo corno!

Continua a leggere

#1134
11 Ottobre

Vit dans son cercueil, et déjà sent mauvais, la punaise verte – aux élytres en bois verni.

Continua a leggere

#1133
10 Ottobre

Mouche! que j’ai fait sortir exactement, et à la première tentative, par la fenêtre!

Continua a leggere

#1132
9 Ottobre

Deux panthères! Eh bien telles étaient devenues mes deux chattes noires dans mon rêve – n’en déplaise à Freud.

Continua a leggere

#1131
8 Ottobre

Quando si tratta di mantenere un segreto, non ce n’è come la torta paradiso della nonna! (So solo che contiene un pizzico di oleandro, il resto della ricetta non ha voluto rivelarlo.)

Continua a leggere

#1130
7 Ottobre

La contingenza mi constringe spalle al muro – troppo duro – del materasso.

Continua a leggere

#1129
6 Ottobre

Dal canto suo la rondine ha lasciato il vuoto uno spazio bianco senza note né punteggiatura.

Continua a leggere

#1128
5 Ottobre

Trafitto il primo pettirosso che hai lungamente fissato sullo steccato, ne arriveranno altri, un’orda intera. La loro vendetta sarà terribile, implacabile come l’inverno.

Continua a leggere

#1126
3 Ottobre

Di certo la Torre di Pisa è un obbrobrio dell’ingegneria: non è mai decollata.

Continua a leggere

#1125
2 Ottobre

Or la Tour Eiffel aurait été carrément plus loufoque, si l’on avait eu la précaution de la bâtir au cœur d’une autre ville.

Continua a leggere

#1124
1 Ottobre

Fidèle passe et repasse sans cesse, sur mon T-shirt, ce F-er, à repasser justement, puis baille.

Continua a leggere

#1123
30 Settembre

Il potere? Non c'è nulla di più concreto. Se ne compiacciono i poveri di spirito.

Continua a leggere

#1122
29 Settembre

Avec un peu de chance, l’acariâtre coccinelle dévorera ses tendres acariens.

Continua a leggere

#1121
28 Settembre

Mesdames et Messieurs, voici ce que même Arthur Rimbaud lui-même n’a pas eu le courage d’affirmer, un instant avant de disparaître dans la nature: je gomme.

Continua a leggere

#1120
27 Settembre

Il naso mi serve per gli occhiali, pesanti e – soprattutto – spessi.

Continua a leggere

#1119
26 Settembre

Mi dicono che da piccolo ho rischiato di soffocare con un seme. E pensare che neanche mi piace l’avocado!

Continua a leggere

#1118
25 Settembre

Mi dicono che da piccolo ho rischiato di soffocare con un seme. L’ho rimosso.

Continua a leggere

#1117
24 Settembre

Inutile de le guetter, pour un beau selfie. C’est l’orage qui te prendra en photo, les yeux fermés.

Continua a leggere

#1116
23 Settembre

Al sorgere del terzo giorno di fiera (14 ore al giorno, lo ricordo, bene), Giulia fissò la sveglia, con sguardo feroce, risuonare, nella camera, che ancora rimandò, a quel paese, da Palermo.

Continua a leggere

#1114
21 Settembre

Come dicevo, se smettessi di scrivere… Ma a che pro poi? Per importunare forse (sì, 14 ore al giorno magari!), vilmente asserragliato dentro uno stand, ogni malcapitato visitatore di Una Marina di libri?! (Ecco un’altra delle mie fantasie, di cui prender subito nota.)

Continua a leggere

#1113
14 Settembre

Depuis la nuit d’encre des temps, l’écrivain sonde ses capacités à l’aide d’un stylo très aigu. En attendant que quelque chose n’y jaillisse.

Continua a leggere

#1112
13 Settembre

Soyons positifs. Tant que je perds des cheveux, j’aurai des cheveux à perdre.

Continua a leggere

#1111
12 Settembre

La carpa dorme beata sul letto, insieme agli altri miei sogni.

Continua a leggere

#1110
11 Settembre

J’ai tristement failli oublier cet anniversaire. Alors que Marco est un vieux ami.

Continua a leggere

#1109
10 Settembre

Mama, non mama, mama, non mama… E fu così che, divenuto improvvisamente calvo a causa dello stress, venne ripudiato dalla sua bella prima ancora dell’autunno.

Continua a leggere

#1108
9 Settembre

Ma mère m’a compris d’abord, puis mon père – c’est qu’il nous fallait un peu de temps, pour se connaître.

Continua a leggere

#1107
8 Settembre

Ah ! L’uomo preferisce il sapere alla felicità, questa sconosciuta.

Continua a leggere

#1106
7 Settembre

Je le peut. Oui je peut bien être triste pour (en) écrire. Mais je n’arrive quère à (me) lire.

Continua a leggere

#1105
6 Settembre

L’altalena in sé è stabile. Più del papà che implora Gioia Amore Tesoro mio di scendere.

Continua a leggere