#1021
14 Giugno

Je prends des notes tout le temps, puisque tout est question de rythme.

Continua a leggere

#1020
13 Giugno

ln continua metamorfosi, il moscone si rannicchia nel suo bozzolo. Prima di essere divorato.

Continua a leggere

#1019
12 Giugno

Ostentando una certa esperienza e una mano più ferma, la cameriera si offrì di disinnescare il branzino acciaiato (si sarebbe detto un siluro), per la gioia dei commensali. Il genio si riprensentò sorridente e spettinata in capo a due minuti, l’ordigno completamente esploso su un piatto d’argento.

Continua a leggere

#1017
10 Giugno

Eppure lo sapevo. Certo il fatto è che conduco una vita troppo frenetica, troppo stressante; ma non è né deve essere un alibi l’organizzazione di una fiera del libro. Pur con tutto quello che comporta: un regolamento ad hoc da approntare, l’approvazione del budget da parte del Comune, a seguito di tante e tante riunioni, settimana dopo settimana, la suddivisione dei ruoli – fondamentale nel lavoro d’équipe –, contattare gli editori, rispondere alle loro domande, agli innumerevoli dubbi connaturati all’incertezza del momento storico, concertare ogni decisione riguardante il programma della fiera con l’altro direttore artistico al telefono – ci mancherebbe! – e poi, con l’approssimarsi della data, le questioni pratiche, prevedere un piano sicurezza, immaginare gli spazi adibiti alle presentazioni, presentarsi in conferenza stampa, rilasciare interviste, aspettare l’arrivo dei corrieri, scaricare i colli, sulle spalle, larghe… Eppure la conoscevo bene, la scadenza: ultimo giorno di fiera, domenica 6 giugno 2021, l’ultimo giorno utile per consumare questa busta d'insalata andata a male.

Continua a leggere

#1016
9 Giugno

Pourtant rien n’était censé se passer, au fond du verre épais (de vin rouge).

Continua a leggere

#1015
8 Giugno

Je garderai péniblement mes lunettes de vue, pour masquer ceux de soleil.

Continua a leggere

#1014
7 Giugno

Ci pensò un temporale, scuro in volto, a spazzare via la fatica dell'espositore organizzatore.

Continua a leggere

#1013
6 Giugno

Grouillait, moins désordonnée que jubilante, la foule des lecteurs, parmi les stands, à voix haute.

Continua a leggere

#1012
5 Giugno

Materializzerà il temporale, a forza di parlare del tempo. E di questo passo nugoli di zanzare – spero – che possano divorarlo vivo. (Con un morto durante la festa, anche i più timidi avranno di cui conversare.)

Continua a leggere

#1011
4 Giugno

Certes, je suis plutôt sûr face aux difficultés de la journée, depuis ma terrasse – où j’aimerais me blottir.

Continua a leggere

#1010
3 Giugno

Sbiadita poi degradata ad aggettivo dalla rugiada: rosa.

Continua a leggere

#1009
2 Giugno

Uhmm… mercoledì 2 giugno 2021, non ero mai stato qui prima d’ora !

Continua a leggere

#1008
1 Giugno

C’est en regardant singulièrement les feuilles que tu t’en rends compte, qu’il est des trous dans le mur apparemment compacte des choses, tels les innombrables stomates du paysage qui s’ouvre en face (des pores alors!), pour te faire respirer justement. C’est bien là qu’il faut couler l’encre.

Continua a leggere

#1007
31 Maggio

J’appréciai pour un instant toute la ronde cerise, en sirotant mon Valpolicella, qui faillit m’étouffer.

Continua a leggere

#1006
30 Maggio

- Giulia, infastidita dagli spifferi durante la corsa in auto : «Puoi chiudere per favore? ché mi sembra di stare nell’abitacolo di un elicottero?» - Io, tanto accaldato quanto rassegnato: «Fatto. Da adesso viaggerai in cammello»

Continua a leggere

#1005
29 Maggio

Adagiato nella pienezza d’un giorno di sole senza nuvole, scorgo un quadrifoglio, su cui scriverò.

Continua a leggere

#1004
28 Maggio

Non so dire cosa sia reale, tantomeno mi interessa: non deve essere meno triste né meno grottesco il clown, appena sveglio.

Continua a leggere

#1003
27 Maggio

Je suis partagé: anéantir ou le refaire, ce monde? Ce qui est en tout cas déchirant.

Continua a leggere

#1002
26 Maggio

Alors que le conférencier tout rouge tenait son discours enflammé, la plupart des journalistes se bornaient à bailler, en parcourant un journal ignifuge, qu’au demeurant ils connaissaient par cœur.

Continua a leggere

#1000
24 Maggio

Il se trouve que ma petite maison – petite mais bien au sec – arrive enfin à se glisser parmi les gouttes de pluie.

Continua a leggere

#999
23 Maggio

Il plut à Jupiter, terrible démiurge capricieux. D’où les larmes que je reçus aussitôt sur mon visage.

Continua a leggere

#997
21 Maggio

La notizia di «Borghetto del Libro: festa dell’editoria di Qualità», la prima manifestazione libraria della ripartenza, la prima in assoluto in Italia a parlare di Qualità, per maggiori info www.borghettodelibro.it, non ha tardato a diffondersi – pensavo soddisfatto accarezzandomi la barba, quando mi ha telefonato preoccupato Cristian, per avere mie notizie, il mio parrucchiere.

Continua a leggere

#996
20 Maggio

A tal punto ero concentrato che ho pensato bene, doveva essere martedì, un martedì di certo, credo, di mettermi un dito in un occhio. Seguendo il consiglio del farmacista di fiducia, prenoterò una visita specialistica. Sì, ma di che tipo?

Continua a leggere

#994
18 Maggio

Morbidi pescegatti dalla pancia gialla si muovono agili con la testa tra le nuvole. Davanti alla finestra del mio studiolo, al primo piano, tra un nido e l’altro.

Continua a leggere

#993
17 Maggio

La vraie métaphore de la vie, c’est bel et bien et déjà une métaphore.

Continua a leggere

#992
16 Maggio

Anche l’espressione di quest’oggi stropicciata, scuserete lo scrittore che s’è ubriacato, e ha dormito vestito.

Continua a leggere

#990
14 Maggio

Je laisse entrouverts mes volets, pour qu’on m’ôte les plus terribles cauchemars.

Continua a leggere

#989
13 Maggio

A mieux y penser la mémoire n’a à faire qu’avec l’élasticité des mots, qui s’étirent, et se prêtent – une fois lâchée la prise – à être périlleusement jetés ailleurs, hors portée en tout cas de notre enfance.

Continua a leggere