Incisioni del traduttore n° #1734
31 Ottobre 2023

A pensarci bene, la domanda era stupida, da un punto di vista metafisico, e non poteva generare che l’imbarazzo del gentile gastronomo, pronto a tergiversare, a blaterare, mugugnare, rimuginare, biascicare di tutto, pur di non urtare la mia sensibilità: “Di cosa sono fatte quelle polpette?”

Tout le monde le presse, l’éditeur traducteur! (Là pourtant je vais me rabattre, aussi violemment que possible, sur l’imprimeur, toujours en retard, lui!)


Condividi