Incisioni del traduttore n° #501
12 Gennaio 2020

Giulia, che ha cucinato per la seconda volta il coniglio, mi insegna a mangiarlo usando le mani, per evitare di ingerire le piccole ossa. (In realtà, lei sa essere molto caparbia e umile; credo stia segretamente imparando a suonare l’ocarina.)

Ce qu’il y avait dans le brouillard, c’était tout un tas de choses merveilleuses. Qui ont disparu.


Condividi