Incisioni del traduttore n° #573
23 Marzo 2020

In questo periodo di isolamento forzato e di inevitabili tensioni, cerco di coltivare l’arte della riflessione, dialogando con i grandi autori dei miei libri, oppure di riprendere rapporti epistolari che avevo lasciato in sospeso da tempo. Certo non avrei dovuto sparare al postino.

Faute de vaccin ou d’autoironie – cette rarissime forme de stoïcisme –, il ne reste que l’ultime des anticorps: la mort.


Condividi