Incisioni del traduttore n° #583
2 Aprile 2020

Dans mon intérieur, le fléau du printemps n’entrera pas: aucune distraction n’est admise, sur les deux fronts, si je veux achever à temps la traduction de ces deux livres à la fois.

Mai così lontano dalla mia animalità, mi chiedo se la pioggerella di questa similprimavera riuscirebbe ancora pungente, al di là del vetro, sulla mia giacca lucida.

Oggi più che mai, la ricerca del mot juste – se proprio vogliamo chiamarla ancora così – dovrebbe essere finalizzata a correggere questo nostro mondo, ingiusto, insano, muto.

VENERDÌ: ZONA A: UMIDO


Condividi