Incisioni del traduttore n° #662
20 Giugno 2020

Ricorda: il mare che va, che siamo rapiti dalla riva a contemplare – per grosso che appaia – viene sempre da noi.

Plus musicien que tu ne le dirais, l’Écrivain ne peut pas s’empêcher, tout le temps, de prendre des notes.

Sotto la porta dell’orizzonte, l’ennesima metafora passabile del mare.


Condividi