Incisioni del traduttore n° #717
14 Agosto 2020

La mer infinie s’étale sur le pas de l'immeuble, depuis ton vieux intérieur jusqu’à la plage, et bien au delà, de l’horizon, de tes yeux…

Dal corpo sottomarino in cui sono costretto, non posso fare a meno di chiedermelo: finirà mai il mio isolamento?

Che avessero ragione gli oulipiani teorici della creatività della contrainte, anche in materia di vacanza?


Condividi