#43
12 Ottobre

Nella mia posizione di traduttore letterario dal francese, spesso mi capita di mettere a confronto le potenzialità delle due lingue. Pensavo, ad esempio, che è proprio difficile scrivere qualcosa di edificante, in italiano, sprovvisto com'è di accenti circonflessi.

Continua a leggere

#42
11 Ottobre

Chi legge sempre e solo per riconoscere se stesso in quest’opera compie un doppio peccato mortale: ha scambiato un orinatoio per un confessionale, salvo poi credere di trovarsi in una galleria d’arte dadaista.

Continua a leggere

#41
10 Ottobre

Eppure mi concentravo, quando il prof di filosofia spiegava e rispiegava (a cosa servono sennò le interrogazioni degli altri?) il mito della caverna di Platone. Non sono mai riuscito a rappresentarmelo.

Continua a leggere

#40
9 Ottobre

Je me pousse, je feinte à droite, puis à gauche et à droite, en faisant du surplace justement, et un crochet de surcroît, mais rien. Ce n'est pas la bonne technique pour se débarrasser de son ombre d'encre; au contraire cela paraît marcher – me semble-t-il – lorsqu'il s'agit de écrire, quoique...

Continua a leggere

#39
8 Ottobre

La vera raffinatezza passa forse solo dalle corde ravvicinate di un mandolino, e di un tenore, poi, sbozzata, tra le ciglia, serrate, dell'uditorio.

Continua a leggere

#38
7 Ottobre

Se le uova fossero cubiche, se anche fossero perfettamente cubiche, diremmo ancora della loro tipica forma, a uovo?

Continua a leggere

#37
6 Ottobre

Pam! Pam! Pa-pam! Con ogni evidenza, qui almeno, nelle campagne circostanti la mia abitazione – in zona Monzambano, per capirci –, si è aperta la stagione della caccia, al kiwi.

Continua a leggere

#36
5 Ottobre

Surtout ne cède pas à l'invitation pernicieuse affichée par la punaise!

Continua a leggere

#35
4 Ottobre

Il mare era, neanche a dirlo, un olio. (Sarà stata sotto l'acqua.)

Continua a leggere

#34
3 Ottobre

Secondo l'etichetta genovese, il cameriere non ci serve al tavolo. Lui, al massimo, ci occorre. (E fa il prezioso.)

Continua a leggere

#33
2 Ottobre

Come sul palco di una pièce di Antoine, al vecchio porto di Genova va quotidianamente in scena il più puro esempio di teatro naturalista, allestito com'è con bancarelle d'ogni tipo, dove mercanzie d'ogni tipo vengono esposte per i passanti, che noncuranti passano di vicolo in vicolo, facendosi largo tra le cosce crude di una selva di puttane.

Continua a leggere

#32
1 Ottobre

E io che già ruminavo l'idea di gustarmi un lampredotto...

Continua a leggere

#30
28 Settembre

Non riesco a sopportare l'idea che – soprattutto in Italia – tu possa permetterti di non sapere un bel niente, se hai delle conoscenze.

Continua a leggere

#29
27 Settembre

Prendete un topo, un comune topo grigio, grigio topo. Gonfiatelo di botte. Ed ecco, livida (per non dire grigio topo), un'altra foca.

Continua a leggere

#28
26 Settembre

Dinnanzi a quel paesaggio silvestre arruffato dal primo vento fresco della stagione, tutto mi apparve d'un tratto chiaro, come il cielo terso usato per campire: per fare il verde, servono proprio il blu e il giallo.

Continua a leggere

#27
25 Settembre

Conosco un tipo che conosce un tipo che conosce un tipo che una volta conosceva bene mia cugina – mi ha detto quest'ultimo.

Continua a leggere

#26
24 Settembre

Un nuovo parassita venuto da lontano, la cimice asiatica, sta attualmente attaccando le nostre colture di kiwi. Si tratta del predatore naturale del kiwi, ha spiegato l'esperto, che non si capacita però di come questo – questa cimice dalle lunghe antenne – sia giunto a intercettarlo sin qui, nel veronese.

Continua a leggere

#25
23 Settembre

Tels Philémon et Bauci au beau milieu d'un concert rock, bientôt les deux époux dansant eurent leurs bras et leurs cheveux empêtrés, puis, l'œil dans l'œil de la lune, ils fut un autre.

Continua a leggere

#24
22 Settembre

L'alba dalle dita rosa forza gli scuri delle palpebre.

Continua a leggere

#23
21 Settembre

Un'unica grossa e pesante goccia mi percorse la schiena, come solo avrebbe potuto farlo una stella cadente o un cubetto di ghiaccio... (Eppure faceva così caldo, quella mattina, sul sagrato.)

Continua a leggere

#22
20 Settembre

Vous tous, presque, aurez constaté le total manque de sagacité de l'inventeur de la canne d'aveugles. Il aurait pu la colorer.

Continua a leggere

#21
19 Settembre

Qui, sinon l'écrivain, voire le traducteur, parviendra à soigner définitivement le grave strabisme convergent du kiwi, à reveler au monde entier la beauté exquise de ses yeux verts? (Donnez-moi un couteau.)

Continua a leggere

#20
18 Settembre

Senza soluzione di continuità, la gelida vanità del tutto si scioglie, si sublima forse, e poi si condensa sul mio foglio. Solo resterà il segno, la traccia della mia presunta esistenza.

Continua a leggere

#19
17 Settembre

Quant aux beaux couples, les époux sont redondants le plus souvent. Très rarement on peut les dire complémentaires. Puis, depuis quarante ans, il est mes parents.

Continua a leggere

#18
16 Settembre

Come d'incanto, il tenore – nella parte di Romeo – riuscì a salir su fino al balcone, e a sfiorare il viso di rosa del soprano – nella parte di Giulietta –, grazie alle scale di Camilla Finardi – al mandolino.

Continua a leggere

#17
15 Settembre

I conigli bianchi vengono sempre bene in foto, anche col flash.

Continua a leggere

#16
14 Settembre

Tra le (due) labbra della piaga, una lingua molto tagliente.

Continua a leggere

#15
13 Settembre

Cette question m'inquiète depuis mon enfance... Qui lui portera son œuf, à la cigogne?

Continua a leggere

#13
11 Settembre

"Scrivo per avere una cosa in meno da ricordare".  Queste furono le ultime parole del promettente romanziere.

Continua a leggere

#12
10 Settembre

C'est que, en vérité, Dieu a laissé l'homme libre de voler.

Continua a leggere

#11
9 Settembre

[ECCO, QUALE OMAGGIO AL FESTIVALETTERATURA, UN BREVE TESTO PUBBLICATO DALLA RIVISTA ONLINE "SPECIMEN", CHE HO TRADOTTO PER VOI DAL FRANCESE.]

Continua a leggere

#10
8 Settembre

Ritiro esemplari – solo se in buono stato – dello struggente libro "Cuore" di De Amicis: offro un euro a copia. (Me ne servirò quest'inverno, davanti al focolare, per tenerlo vivo.)

Continua a leggere

#9
7 Settembre

Era una fresca mattina di giugno, nel lontano 1997, ma io mi sentii avvampare.

Continua a leggere

#8
6 Settembre

Tutti si dicono pronti a riconoscere il talento del grande artista. Sì, ma quanto? Quanti talenti siamo disposti a riconoscergli?

Continua a leggere