#1380
21 Agosto

L’ombrello offre al porcino il migliore dei ripari, dalle gocce di pioggia. Non può quasi nulla contro il riso.

Continua a leggere

#1379
20 Agosto

-Io: "Hai telefonato a tua mamma, per rassicurarla?" -Giulia: "Di cosa?" -Io: "Eh, avrà di certo sentito la notizia della tromba d’aria dai media, che hanno anche raccontato di due morti…" -Giulia: "Vabbè, se avessero voluto includere anche noi, avrebbero parlato di quattro, non credi?"

Continua a leggere

#1378
19 Agosto

Occhio per occhio, chicco per chicco: così, a Bedonia, la natura usa vendicarsi sulle colture dell’uomo.

Continua a leggere

#1377
18 Agosto

J’écris donc sur les ardoises – que aussitôt efface la pluie – des toits.

Continua a leggere

#1376
17 Agosto

Che la colonia di mammiferi arrossati in spiaggia si sia arenata, disorientata da qualche strana interferenza?!

Continua a leggere

#1374
15 Agosto

Se solo mi fossi preso il tempo di curarmi un po’, del mio corpo, così da arrivare (se non proprio muscoloso) asciutto (o almeno tonico su) e bello abbronzato a questa data, potrei mescolarmi alla colonia dei vacanzieri arenati in spiaggia senza essere notato, l’ultimo libro di Éric Chevillard accuratamente dissimulato nella settimana enigmistica.

Continua a leggere

#1373
14 Agosto

Sono tutto mio nonno. Di già – riflettevo amaro sull’acqua dolce.

Continua a leggere

#1372
13 Agosto

Le pain quotidien sent la charcuterie, la cave, l’église (et la métonymie – d’après Éric Chevillard).

Continua a leggere

#1371
12 Agosto

Le silence sent le bois paisiblement pourri ou vermolu dans l’ombre. (Ça dépend moins de la qualité du bois que de celle de l’adverbe, en effet.)

Continua a leggere

#1370
11 Agosto

Le stelle cadenti, che osserviamo in rigoroso silenzio, provano soprattutto l’ineffabilità dei desideri.

Continua a leggere

#1369
10 Agosto

Mordo un datterino, per assicurarmi che il frutto non sia troppo dolce, né di plastica.

Continua a leggere

#1368
9 Agosto

Punta tutto sulla bontà della sua teoria, dopo aver perso tutto al gioco, il suicida.

Continua a leggere

#1367
8 Agosto

Tout comme les autres gamins, je me plaisais à jouer sur le sable, de mon stylo-bille.

Continua a leggere

#1366
7 Agosto

Cinghiale avvistato nella Darsena: gara di solidarietà dei ristoratori per trarlo in salvo.

Continua a leggere

#1365
6 Agosto

Libera e volubile, ma anche ciarliera e socievole, la rondine m’invita a seguirla. Per questo, lascia tante frecce al suo passaggio.

Continua a leggere

#1364
5 Agosto

Sono i pastelli del tramonto a far nostalgia: ci ricordano la nostra infanzia.

Continua a leggere

#1363
3 Agosto

Ferie, fiere: che differenza fa? Ci si diverte sempre, del resto, al circo!

Continua a leggere

#1362
2 Agosto

D’un tratto lo sentimmo alle spalle, iniziare rumorosamente a correre, travolgere sterpaglie, rovi, rami, sotto le zampe agili arrampicarsi sui tronchi, ancora un balzo e ce lo trovammo davanti, a sbarrarci la strada ormai irta di pelo denti e artigli, dai suoi tre metri d’altezza… poi mi svegliai. E disperato capii che non ci sarebbero stati fulvi scoiattoli, né verdi montagne, a infestare le nostre ferie.

Continua a leggere

#1360
31 Luglio

Scapigliato, macchiaiolo, alla Cezanne o da impressionista, a seconda di quanto zoomi il paesaggio fotografato col cellulare. Che idea perversa... Però è vero: a chi interessa la natura, senza filtri?

Continua a leggere

#1359
30 Luglio

Et s’il s’agissait du ciel? ce que nous nous obstinons à appeler “la mer” – qui est bien salée, d’ailleurs.

Continua a leggere

#1357
28 Luglio

Ultimamente non faccio che lamentarmi di continuo, lo so, di una sospetta ernia al disco. Un disco rotto.

Continua a leggere

#1355
26 Luglio

Il gran caldo, che cola e si appiccica sulla pelle, è autoreferenziale. Non si parla d’altro.

Continua a leggere

#1354
25 Luglio

Sono stanco! ma quando prenderò l’ineffabile orsetto lavatore dalle profonde occhiaie nere(impossibile sbagliarsi) che da giorni ormai si aggira (immancabilmente alle mie spalle, riesco a sorprenderlo solo allo specchio) per il bagno (sempre vicino ai punti d’acqua, tra il bidet e la doccia) gli farò la festa!

Continua a leggere

#1353
22 Luglio

La trasparenza è una qualità determinante dell’acqua. L’uomo è fatto al 75% d’acqua. (Ma l’uomo fa schifo.) Ergo: la trasparenza probabilmente è innata, di certo non ha a che fare con la capacità.

Continua a leggere

#1352
21 Luglio

Je… vitupère, depuis quand j’ai commencé à écrire ce brulot – cela est bien sûr –, dont l’exégèse nécessite moins d’un psy que d’un étymologiste.

Continua a leggere

#1351
20 Luglio

J’ai toujours eu peur du noir, depuis quand il nuit.

Continua a leggere

#1349
17 Luglio

Parfois le souci me prend, de pouvoir reinterpreter toute cette masse de notes, comme s’il s’agissait d’un long et détaillé mode d’emploi pour réaliser un système solide et autre qui puisse se substituer de la sorte à “notre monde”. Et c’est pourquoi j’évite, precautionneusement, de me relire.

Continua a leggere

#1348
16 Luglio

La sclera rossa di brace, posò il lungo calumet fumante, e con un ultimo gesto ampio allargò le maniche… Poi la grande veste leggera cadde vuota a terra, da cui si levarono – guadagnando il tramonto sopra la prateria – innumerevoli insetti silenziosi… Nelle calde sere di luglio, ancora, sciamano…

Continua a leggere

#1347
14 Luglio

Sciamano di conseguenza… le fameliche rondini insettivore…

Continua a leggere

#1346
13 Luglio

Peut-etre la vie est-elle le souffle créateur du vent incoercible tel l'éternuement qui sort les larmes des yeux qui perce les nuages et les cloisons tel un subtil rayon de musique faisant vibrer la soie d'araignée souspendue à ses levres, et que nul ne peut saisir ni reduire au silence.

Continua a leggere

#1345
12 Luglio

Quanto ai pipistrelli, variopinte farfalle nictalope, quanto ai pipistrelli dicevo, allegre note agitate dalla bacchetta d’un direttore d’orchestra, calvo – pura precauzione, non si sa mai –, fondamentalmente siamo noi a dargli da mangiare, a quei mostruosi vampiri maledetti!

Continua a leggere