#1427
21 Ottobre

Le plus grand fruit de l’automne, c’est l’hiver.

Continua a leggere

#1426
20 Ottobre

Giulia dipinge l’incantevole quadro con poche pennellate precise, ma senza sfiorarlo, di fard.

Continua a leggere

#1425
19 Ottobre

L’aula magna dell’Università di Cagliari crollata ieri sera apparteneva alla facoltà di geologia!?

Continua a leggere

#1423
17 Ottobre

Stando al passerotto impertinente che ha osato rubare una patatina sotto al naso all’insù di Giulietta l’altera, sta già per finire il periodo delle bacche grasse.

Continua a leggere

#1422
16 Ottobre

Les vieillards rugueux, meme cet automne, tu les démasqueras facilement dans la foule.

Continua a leggere

#1421
15 Ottobre

Forse la quintessenza del viaggio riposa nell'aroma di caffé e croissant che sale dalle scale, filtra dagli stipiti, e penetra dolcemente (senza forzare i forzieri delle palpebre) i più esotici segreti della notte.

Continua a leggere

#1420
14 Ottobre

Je me balançais d'une époque à l'autre, selon les styles de la riche architecture de Udine, en proie à une étrange flanerie de promeneur solitaire, lorsque je tombai sur la Galleria Tomasi, et je m'engageai dans un passage...

Continua a leggere

#1418
11 Ottobre

Le chantier que l'on creuse, c’est déjà le silence de tombe, des oiseaux.

Continua a leggere

#1417
8 Ottobre

Quanto all’efficacia di uno stile perfettamente piatto come una lama, nulla da eccepire – purché non si pensi di usare il coltello, per giocare a tennis.

Continua a leggere

#1416
7 Ottobre

Dopo l’impresa, la lingua fuori per la fatica, al traduttore resta un gran vuoto. Ma eccolo, la lingua fuori per la concentrazione, già risucchiato in quella successiva.

Continua a leggere

#1415
6 Ottobre

Le sere d’autunno cadono sempre prima, delle foglie.

Continua a leggere

#1414
5 Ottobre

Me revoilà enfin libre, de virevolter autour de la lampe qui brûle. Le soir tombant sur la campagne, je disparaîtrai de la sorte dans la nature, de mon bureau.

Continua a leggere

#1413
4 Ottobre

Giulietta l’altera s’altera, col vino in cartone.

Continua a leggere

#1412
2 Ottobre

Dopo tre ineffabili notti (quando, a ripensarci, l'impermeabile lungo e spesso rivela quasi sempre il pervertito sudato), dopo tre infinite notti (mi sarà perdonato un ossimoro, a forza di notti bianche), dopo tre notti di altrui vacche grasse sulle mie spalle (lungi da me l'iperbole, se non son frustrato da tanta insonnia) mi sono finalmente deciso a estrarre degli orecchi i collosi tappi di cera che mi isolavano dal mondo. Ho quindi individuato e spappolato sul muro quella maledetta zanzara.

Continua a leggere

#1411
30 Settembre

Muta la pioggia che fitta tamburella in moneta sonante. E così lo stregone, d'un tratto comparso nel carruggio, si trasformò a sua volta, in venditore d'ombrelli.

Continua a leggere

#1410
29 Settembre

Il viaggio non andrebbe raccontato a posteriori (chiusa la parentesi di una vacanza).

Continua a leggere

#1409
28 Settembre

Seul la rafale chaude du séchoir, qui du coup te décoiffe, brise la glace.

Continua a leggere

#1408
27 Settembre

Solo ieri, appesantivano il filo, tutte insieme, una al fianco dell’altra, le rondini. Dove si saranno fiondate?

Continua a leggere

#1407
25 Settembre

Ancora una farfalla bianca, portata via dal vento – su cui scrivere.*

Continua a leggere

#1406
24 Settembre

E lo sguardo monocolo, sfocato, stralunato, accecato ad ogni modo, del sole??

Continua a leggere

#1405
23 Settembre

Tout le monde est prêt à croire à la fiction de la “réalité” mais, voire puisqu’on lit de moins en moins.

Continua a leggere

#1404
21 Settembre

Lasciano fastidiosi schizzi sui pantaloni e sulle scarpe. Tolto il lavoro sporco fondamentale a realizzarli, adoro fare progetti.

Continua a leggere

#1403
20 Settembre

Il se trouve que la volatile essence n’a jamais été si indispensable. Et chère.

Continua a leggere

#1402
19 Settembre

Dietro le batterie, Giulia l’indomita sbriciola sgombri, tonni lucenti e altri siluri inesplosi. E muta – solo s’ode un familiar rumor di tegami – il giorno affannato in s’era.

Continua a leggere

#1401
18 Settembre

Ça fait huit jours qu’il a failli mourir de covid. Or le goût de la vie lui manque encore.

Continua a leggere

#1400
17 Settembre

Giulia restringe il mio maglione preferito, e il campo delle mie affannose ricerche. Ora so cosa non mettermi.

Continua a leggere

#1399
16 Settembre

Je me suis tu, c’est vrai. Pour voir ce que ça donnait. (Drôle d’expérience en tous cas.)

Continua a leggere

#1398
13 Settembre

C’est ainsi que Giulia me la fit remarquer là-haut, de son index, en laissant son empreinte sur l’écrain bleu du ciel du matin, la lune.

Continua a leggere

#1397
9 Settembre

-Giulia, temendo che l’avessi finito tutto: “Dove hai messo il formaggio?” -Io, per rassicurarla: “In cucina, sul top”

Continua a leggere

#1396
7 Settembre

Vendo Fiat Multipla immatricolata nel 2009 a Metano, col pieno fatto. No perditempo.

Continua a leggere

#1395
6 Settembre

Je décapsule une seconde fois, pour fuser à nouveau sur la lune.

Continua a leggere

#1394
5 Settembre

È sempre stato un falso magro, da prima che perdesse peso.*

Continua a leggere

#1393
4 Settembre

Chi la vuole, la mia consapevolezza? (Vendo per inutilizzo e realizzo.)

Continua a leggere

#1392
3 Settembre

La sublussazione della spalla presume una qualche immersione. (Devo quindi aver letto troppo, perché non ho quasi chiuso occhio).

Continua a leggere