#1584
24 Maggio

Du fait d’un ognon finement coupé à l’heure du dîner, Venus verse une grosse larme luisante sur la lune.

Continua a leggere

#1583
17 Maggio

Il se trouve que Fragonard a bien édulcoré la réalité, sa douce lectrice souffrant atrocement des hémorroïdes.

Continua a leggere

#1582
16 Maggio

Fino a poco tempo fa, si usava parlare di muro d’acqua. Prima che sganciassero la bomba, soprattutto.

Continua a leggere

#1581
15 Maggio

T'inquiète pas! Vide, voire blanche ou bien noire que te paraisse-t-elle, la vie n'est qu'un pretexte.

Continua a leggere

#1580
14 Maggio

L’autoironia sarà presto disponibile nei modelli hybrid e all-electric.

Continua a leggere

#1579
13 Maggio

Rinvenuto il corpo straziato di due vitelli nelle nostre campagne (L’Arena). Ecco la prova che cercavo, del lupo a due teste!

Continua a leggere

#1578
12 Maggio

Non c'è più la mezza stagione - lancio così, dopo il temporale e dopo averlo appiattito a più non posso, questo pensiero, da questo tavolino in riva al lago di Garda, per vederlo rimbalzare una due tre quattrocento volte tra le creste agitate e oltre, fin sulle montagne più impervie dell'alta Val Camonica, sulle cui rupi lascerà un altro segno inequivocabile ma incomprensibile, tanto quanto l'esistenza.

Continua a leggere

#1577
11 Maggio

Secondo Treccani soprannaturale, con la -p, sarebbe la variante più comune?!

Continua a leggere

#1576
10 Maggio

Allungo la lingua, asciutta, screpolata, di sabbia – fino a Fano – per tornarci di corsa, ogni volta che voglio.

Continua a leggere

#1575
9 Maggio

An co ra sin ghioz zo (che certi giorni mi toglie addirittura la parola).

Continua a leggere

#1574
7 Maggio

Là j'écris sur les remparts du Bastione San Gallo, où nous défendime vaillamment la nuit joyeuse, et aucun gendarme ne me l'interdira.

Continua a leggere

#1573
6 Maggio

Giulia si chiede se da Fano - dove tutto è lusso, calma e voluttà - potrebbe lavorare con la stessa produttività. Poi mi desta, per raccontarmi del suo pensiero.

Continua a leggere

#1572
5 Maggio

Mia moglie è giulia, che mi piace pensare un aggettivo, pieno di qualità intrinseche.

Continua a leggere

#1571
4 Maggio

Le paresseux, il n’a pas assez de temps, pour tout faire. L’animal.

Continua a leggere

#1570
3 Maggio

Occorreva maggio e un’aria di Battisti perché il “bosco di braccia tese” applaudisse al ritorno di zefiro.

Continua a leggere

#1569
2 Maggio

Non per giustificare il mio silenzio. Certo, anche ieri, il Nero di seppia era chiuso, per non meglio precisati problemi familiari.

Continua a leggere

#1568
30 Aprile

Il fatto è che ieri sera il Nero di seppia era al completo. Non avevo di che raccontare.

Continua a leggere

#1567
28 Aprile

Je vais donc quitter le village de Buttrio, dont je chanterai les prés, le mirabolant filetto di manzo alla brace, les tomates parfumés de la vielle épicière blonde et taciturne, notre joli appart en bois sans remarquables fenêtres aux grandes lucarnes, le terrain de baseball (qui preuve bel et bien l’existence de ce sport), les Chroniques de Vialatte qui – peut-être le devinera-t-on – ont éclairées d’une lumière rare et magique ces fraîches journées.

Continua a leggere

#1566
27 Aprile

Di questo passo viaggerò fino a staccarmi l’ombra panciuta (mi pare già di vederla, la grassona, piantata sulle gambe e senza fiato) di dosso. Senza perdere un grammo, anzi.

Continua a leggere

#1565
26 Aprile

Quant à la rencontre fortuite sur une table de dissection d'une machine à coudre et d'un parapluie, eh oui, c’est bien à Lautréamont que nous devons l’invention de la trottinette électrique.

Continua a leggere

#1564
25 Aprile

L’Histoire – qui est batie dans le marbre d’un cimetière désormais – est en noir et blanc, pensais-je hier soir en regardant un dossier sur Mussolini à la télé. Autant plonger le nez dans un livre de Chevillard, où tout présent demeure jusqu’à la fin possible et, de notre plus grande surprise, chatoyant. (Célèbrons-le de cette manière, le jour de la Libération!)

Continua a leggere

#1563
24 Aprile

La tête en l’air, un pied à terre heuresement – juste à côté de la plage – mais toujours pas de vacances.

Continua a leggere

#1562
23 Aprile

Segui la tartaruga, maestra di pazienza. Saprà indicarti la strada – dice il saggio. Sì, ma come distinguerla dalle altre?

Continua a leggere

#1561
22 Aprile

A Giulia, qui m’accuse d’avoir trop fort ronflé, je rappelle d’avoir prononcé maintes et maintes fois, par pure frustration, l’exclamation, à peine chuchotée d’ailleurs: “Jd’or plu.”

Continua a leggere

#1560
20 Aprile

Seduco l’occhio goloso del bue, che mi fissa ormai senza batter ciglio, prima di infilzarlo con la punta di un asparago.

Continua a leggere

#1559
19 Aprile

Il piombo precipita in acqua, e sedimenta. (Breve storia di un temporale e di una strada asfaltata scritta a matita.)

Continua a leggere

#1558
18 Aprile

La gioventù ha in sé la freschezza del ventaglio delle possibilità. Si può essere vecchi e avere l’acne, l’orecchio ancora fino,15 anni suonati.

Continua a leggere

#1557
17 Aprile

Le vent de la poésie, qui oserait le nier, la tête ébouriffée?

Continua a leggere

#1556
16 Aprile

La poésie du vent pourtant, elle est tellement évidente!

Continua a leggere

#1555
15 Aprile

Se tutto fosse perfetto, pieno e indivisibile, l’esistenza del poeta sarebbe un vero inferno. Senza un pertugio, una piega, una piaga, in cui sperar di far presa leva breccia – tre sostantivi in serie sulla pagina liscia della pagina, e uff, ecco quel senso di vertigine! – con la punta della sua penna.

Continua a leggere

#1554
13 Aprile

La nuvola nera si staglia sulla pianura dell'orizzonte, e si distingue dagli altri pecoroni.

Continua a leggere

#1553
12 Aprile

La prima e fondamentale funzione di un ombrello è ormai quella di ricordare all'uomo moderno e sbadato che piove.

Continua a leggere

#1552
11 Aprile

Anche quest’anno la colomba della pace è stata divorata, e non sono stati risparmiati capretti e agnelli, ma anche conigli, maiali e bovini di tutte le età. Per non parlare delle uova, cadute – prematuramente benché alla fine delle ostilità – sul campo quadrettato di battaglia.

Continua a leggere

#1551
9 Aprile

L’uovo rotto. Irrimediabilmente. Corpo estraneo caduto in battaglia, sulla tovaglia. Prevedibile sorpresa di paccottiglia.

Continua a leggere

#1550
8 Aprile

Pourtant le fromage onctueux (dont entre parenthèses je suis très gourmand) dissimule mieux le gras par rapport à mon ventre mou (à tel point enflé qui comprend celui de ma volonté).

Continua a leggere

#1549
7 Aprile

Peut-être suis-je censé dire quelque chose à propos du doux printemps, des feuilles ou des brins d’herbe qui timides repoussent, des levrettes qui baisent… Et voilà!

Continua a leggere